PROGRAMMA


CADENAZZO E ST.ANTONINO
Uniti contro la discriminazione
Mostra "Razzismo e discriminazione"
APERTURA PER IL PUBBLICO
CADENAZZO - ISTITUTO SCOLASTICO - SALA MULTIUSO > 09:00 - 20:00

Nell'ambito della prima Giornata della memoria, nel 2006, è stato realizzato un progetto allo scopo di creare attorno alla Giornata momenti di approfondimento e riflessione, soprattutto nelle scuole del Cantone. Il risultato di questo lavoro svolto con le Scuole Medie di Breganzona e Tesserete, è stato utilizzato dagli studenti del corso di grafica del Centro Scolastico per le Industrie Artistiche (CSIA) per rea­ lizzare dei pannelli per l'allestimento di una mostra contro il razzismo, che da allora circola regolarmente in tutte le scuole del Ticino.



CADENAZZO E ST.ANTONINO
Uniti contro la discriminazione
Mostra "Razzismo e discriminazione"
per le scuole
CADENAZZO - SALA MULTIUSO > 09:00 - 16:00

Nell'ambito della prima Giornata della memoria, nel 2006, è stato realizzato un progetto allo scopo di creare attorno alla Giornata momenti di approfondimento e riflessione, soprattutto nelle scuole del Cantone. Il risultato di questo lavoro svolto con le Scuole Medie di Breganzona e Tesserete, è stato utilizzato dagli studenti del corso di grafica del Centro Scolastico per le Industrie Artistiche (CSIA) per rea­ lizzare dei pannelli per l'allestimento di una mostra contro il razzismo, che da allora circola regolarmente in tutte le scuole del Ticino.



CADENAZZO E ST.ANTONINO
Uniti contro il razzismo
VARIETà CONTRO IL RAZZISMO
St.Antonino Sala Multiuso > da 17:30

"Varietà contro il razzismo", uno spettacolo che si basa su diverse tecniche espressive alla maniera dei Café Chantant, dove gli artisti passano con disinvoltura dalla pantomima alla musica, dal teatro di narrazione alla canzone. Tutto questo avvolto in un'atmosfera
di spiccato umorismo. Ma si può affrontare il tema del razzismo con umorismo? Certamente non parliamo della barzelletta razzista poiché questa non è umorismo ma provocazione e insulto. Si tratta di storie, poesie, racconti, leggende metropolitane che denunciano il male del razzismo. Provengono dalla letteratura o dalla tradizione orale di diverse culture. Sono vere e proprie "parabole laiche" che mettono allo scoperto l'ignoranza o la povertà d'animo di chi nutre sentimenti razzisti. Ma nel denunciare questi sentimenti, le parabole non sono un'aggressione, non diventano un nuovo insulto ma un originale insegnamento che fa scattare una garbata e liberatoria comicità. Ma poiché di Varietà si sta parlando, da qui si passa poi alla poesia che ci fa riflettere e ci commuove. E si passa pure alla musica e alle canzoni che sottolineano o sorreggono le diverse emozioni.